16 Luglio 2020
Manifestazioni

33 °MARATONINA dele COLLINE CASCINESI (G.S. CIONAMARKET ) Tel 0587 723374 - 0587 723249

29-01-2012 - MANIFESTAZIONI
Dom
29
Gen 2012
orario: 7.30-8.30
dove: CASCINE di BUTI

Gran successo di pubblico alla manifestazione di Cascine di Buti magistralmente organizzata dal Ciona Marke. Il percorso tradizione dei 30 km ha portato i podisti a percorrere il Monte Serra e gran fetta di questi monti pisani. Alla fine olio extravergine di oliva a tutti i partecipanti ......................................................................Oggi a Cascine percorsi di 6-12-18-24 e 30 Km, tutti uguali a lo scorso anno ma con una differenza notevole,il vento Grecale, Freddo e asciutto ti entrava nelle ossa facendole scricchiolare immobilizzandoti gli arti e soltanto un buon bicchiere di ponce al Mandarino riusciva a darti un po´ di soglievo:
Di servizio al ristoro di Col di Volpaia, sentendo i commenti lusinghieri de podisti al riguardo della manifestazione e dei luoghi in cui si svolgeva ne, traevamo dei benefici ma che freddo stare li fermi esposti alle folate pazze di aria gelida.
Ma dopo tutto non si può sempre correre e una volta l´anno bisogna pur sacrificarci per permettere il continuare di queste manifestazioni.........................






Da un po´ di tempo, grazie al digitale terrestre, quei spuntoni di ferro che sbucano dal Monte Serra sono cambiati.
Vederli da ogni dove, per una miriade di chilometri è una cosa pazzesca. Li vedo perfino dalle finestre di casa mia.
Eccoli là, ogni giorno, ad ogni ora, ventiquattro ore su ventiquattro.
Per anni sognavo di arrivare fin lassù con la bicicletta, ed invece...
Era il 2009 che mi avviavo a conquistare quella vetta solamente con le mie gambe. Correndo...
Adesso che di anni ne sono passati tre, e dopo l´edizione 2011 accorciata per la neve, ho ripreso quella sfida. In maniera sempre più diretta e stupendamente faticosa.
--
Il tempo stamani era abbastanza tranquillo, ma solo finchè non sono sceso dalla macchina. Un vento mi ha accolto a Cascine di Buti, e dopo i soliti preamboli, mi avvio sulla Sarzanese. Poi la pista ciclabile e dopodichè s´incomincia a salire.
Strano iniziare a salire in una località dal nome di Termine. Se da ciò mi porta a salire per 12 infiniti km, e fino a 910 metri sul livello del mare, mi viene da pensare: se il suo nome fosse stato Inizio, dove mi mandavano, sulla Luna?
--
Mi trovo al primo ristoro, non c´è la folla del video demenziale (è il buono delle partenze intelligenti), e un bicchiere di tè con biscotto, me lo voglio godere. Iniziano i tornanti sterrati. Duri anche per via di cunette, delle pietre scivolose, di buche nascoste.
Fino a riprendere la provinciale Butese, e sbucare al ristoro del Maiale. Niente trippa per me, che sono un vegetariano al novantacinque per cento. Niente maiale, però mi gusto il tè, e sopratutto mi metto in bocca un bel pezzo di cioccolato fondente. Che si scioglierà pian, piano che corro.
--
C´è il Marcorì ferito ad una gamba, c´è il Toschi che corricchia, c´è un pizzico di discesa.
Poi riprendo un gruppetto di QDDMP e subito dopo l´Enrico con il suo amico di corsa. Ultima deviazione e la salita inizia a farsi sentire per davvero. Osservo il garmino, e se ricordo bene, sono poco più di 2 i km che mi dividono dalla Cima Coppi. Oggi posta vicino a quelle Antenne che si godono il panorama di una bella fetta di Toscana.
--
Le mie gambe non cedono, e sei anni di corse mi permettono di non cedere al passo, ma solamente corrrere. Per tutti i km che ho percorso oggi. Anche per questa salita da infarto.
Una bella sfida però, perchè questo grecale ghiaccio come un surgelatore, mi sbatte in faccia e sul petto nella maniera peggiore.
Non mollo e riesco a godermi altro cioccolato e altro tè al ristoro delle Antenne.
--
Bosco, tanto bosco fresco che sogno d´estate... sguardi al panorama che solo la nebbia ricopre in lontananza. Là dove l´occhio va oltre alle piante... ed un occhio deve stare attento a questi sentieri pietrosi e in discesa.
Mi cala lo sguardo solo quando l´operato del Riccardo Monti si fa sentire... le "Antennine" (dopo le Veline, le Schedine, e le Letterine...), sparse, una quà, una là, per togliere un sorriso e darci il calore di cui gli uomini duri come i podisti, hanno bisogno.
"Mi raccomando, non scrivere niente" mi dice... offrendomi un ponch al mandarino che riscalda ancor più di quello che ho appena visto...
--
Uno strano suono mi accompagna in questo viaggio, è quello degli alberi smossi dal vento. Uno scricchiolio di legno, che sembra quello di ossa rotte. Poi appena sopra la mia testa sento il grufolare di un cinghiale. Non lo vedo, ma stavolta ho sentito bene... ed era molto vicino...
--
La discesa prosegue senza sosta, solo un pit-stop d´urgenza, fino a risalire un paio di volte ancora.
Un altro ristoro. Un´Oasi di Comunisti, qualche svincolo tra piccoli sentieri, e il ritiro dell´olio a cento metri dall´arrivo.
Insomma una bella corsa, dura e la più fredda del 2012.
Il mio tempo è stato di 3h15.48 per i 28,250 km media 6,26 al km.
Meritato ristoro paneeolio, ringraziamenti vari e ritorno verso la macchina dove solamente dentro di essa, il vento mi cessa di soffiare addosso.
Loris Neri -- Podistica Galleno

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account