10 Luglio 2020
Manifestazioni

32°Castelfranco-Monterfalconi-Castelfranco

09-04-2012 - MANIFESTAZIONI
Lun
09
Apr 2012
orario: 7.30-8.30
dove: Castelfranco di sotto (Amatori Castelfranchesi) Tel.0571 48/0547 Cel. 339 7681696-3773145203


Castelfranco.
Elisa (che è di Monfalcone...) con la sua (brrr) voce fatica a svegliarmi mentre guido la macchina color topo. La temperatura è invernale: 3° e se parliamo di marzo mese pazzo, cosa dire di aprile?

Nell´ Orto di San Matteo, trovo solamente Il Musicista Tommaso e nessun altro pronto per partire.
Mi aggrego a lui, e lungo la ciclabile viaggiamo ben sopra alle mie possibilità.
Lui mi stacca e s´infila tra gli ulivi. Io risalgo lungo la Vicinale che passa vicino alle grotte lacustri. Sempre più nascoste dalla vegetazione.
--
Ho le maniche corte, ma non posso che ricordarmi di 2 anni fa, quando sotto il diluvio, salire questo sterrato era un´impresa ardua.
Sempre piacevole è la salita di Montefalcone, il viale dei cipressi e il ristoro sotto il leccio secolare.
Primo tratto boschivo.
Un poco di via delle Macchie, e saltellando a sinistra incomincia la pace dei sensi. Tra bosco e sottobosco.
Le Cerbaie bistrattate, torturate e sorprendentemente rinate.
Amate e percorse in lungo e in largo da noi podisti.
Annusate dai trekker, e dai camminatori.
Le Cerbaie che sembrano infinite.
Come lo sono le salite e le discese in questa mattina.
Come lo è questo sterrato tremendo. Tra buche, solchi, sassi e rami caduti.
Come il ghirigori che gli Amatori Castelfranchesi ci stanno regalando.
--
Io seguo una ragazza all´uscita del Parco delle Tre Fontine, per il dubbio di aver sbagliato strada.
Ritorniamo in bosco, ma ai margini dell´asfalto.
Tra un ristoro e l´altro, tra un sentiero e una Vicinale, ogni tanto risbuca Tommaso.
Tra un pino marittimo, un leccio e secchiate di ginestroni, mi ritrovo sul percorso delle Farnie Monumentali.
Proprio a pochi passi da Cerretti.
Una delle tre sorelle -la più grossa delle Cerbaie ha 200 anni- è crollata. Ammiro le due rimaste. Mastodontiche creature verdi.
Sono fermo al ristoro, e con calma (l´acqua da bere è ghiaccia marmata), scambio due battute con Antonio e la bella spagnola bionda.
--
Una bella salita, e dopodichè la discesa spezzagambe, immersa del verde di una villa, mi porta sopra la terraferma.
Un ultimo biscotto e ancora il rammarico della Tabaccaia in rovina.
Oltrepasso la provinciale, e mi ritrovo in via Aiale, tra il sole che splende, un leggero venticello che tira, e gli ultimi km da correre (a passo ormai stanco), per giungere all´Orto di San Matteo, dopo 2h15.07 -21,640 km- alla media di 6,15 m/km.
Sotto l´Arco Rosso del Pisano, con Marco e una Spensierata che mi fotografano. (Grazie!)
--
Bello il ristoro finale, tra pezzi di torte e panepomodoro, e il ritrovato Tommaso che tra un allungo e uno smarrimento dice di aver fatto circa 29 km.
A me sono bastati quelli. Non so perchè, ma sono stanco... e non vado a 4 minuti al km...
Loris Neri --- Podistica Galleno

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account