22 Ottobre 2020
Manifestazioni

43° Quattro Passi in Vald´Arno

05-10-2014 - MANIFESTAZIONI
Dom
05
Ott 2014
I Casinisti
orario: 7.30 - 8.30
dove: Castelfranco ( Org. Pod. Castelfanchese) Tel 0571 33128 Fax 0571 479486

BELLA MATTINATA ----BELLA MARCIA ----BELLI I PERCORSI

Castelfranco alle prime luci dell´alba in una semi oscurità era già gremita di podisti per la 43°edizione della "QUATTRO PASSI in VALDARNO" e come già annunciato dagli organizzatori in base elle nuove disposizioni sanitarie i percorsi di 25 e 21 Km. sono stati aboliti e è stato inserito un percorso di 20 Km. ma la bellezza dei boschi sulle colline delle Cerbaie e stata garantita, I chilometri scorrevano veloci tra saliscendi e valli fra la ricca vegetazione che risentiva già dell´arrivo imminente dell´Autunno....................................................................
Castelfranco mi stoppo sulla provinciale. Troppi podisti, molti camminatori.
In paese hanno chiuso una strada. Devo circumnavigare dall´esterno. Svolto di qua e di là, arrivo al solito (!) posto.
Vado ad iscrivermi, ma non c´è nessuno. Siamo in 6 persone, e sprovvisti del cartellino.
Restiamo in attesa, e SuperBartalini ci porge il prezioso tagliando.
Mi streccio, ed insieme a Giulio mi avvio verso lo Stadio.
Un pezzo di sterrato, via Aiale e via Piè di Monte.
.
Saliamo lungo lo sterrato che ci porta a Montefalcone.
Dove troviamo il primo ristoro. Quasi da competitivo prendo acqua e alcuni chicchi d´uva.
Superato il paese c´inoltriamo nel bosco Cerboso.
Dove tra un bel sentiero, e un viottolo malmesso, ci trascorriamo buona parte di questa corsa.
.
Con Giulio i chilometri passano e neanche me ne accorgo.
Parliamo, sbuffando un po´ lungo le salitelle sassose.
Sorridiamo, pensando a corse passate, e a quelle future.
Ridiamo, scherzando su orari, acque gassate, premi, e tracciati di queste nostre amate Non Competitive.
Ci facciamo seri quando vediamo Moreno, caduto e sanguinolento.
Pare un mostro dei libri di Stephen King. Alla mia domanda "se hanno chiamato qualcuno?" una ragazza ci dice, allargando le braccia come se volesse nascondere il corpo ferito, di andare via. (!)
.
Giulio mi sbeffeggia invitandomi a svoltare per la 6, per la 12, per la 16.
Sapendo che dopo la corsa me ne ripartirò per un allungo di 10k.
Arriviamo a Tonsana, e dopo la delusione (questo lo sapevo) di una riduzione del percorso lungo (da 25k a 20k), per i noti motivi di certificati medici, ne trovo una ben più triste:
il crollo della Farnia più grande e vecchia di tutte le Cerbaie.
Nel giro di due anni ne sono crollate due!
Bella, imperterrita, spoglia e infreddolita, ne rimane ritta solo una.
Svoltiamo a destra, e nel giro di pochissimi chilometri, ci ritroviamo a scendere verso valle.
Sopra questo splendido viale cipressato da ottava meraviglia.
.
Dopo aver salutato moltissimi conoscenti all´interno, e al fresco, delle Cerbaie, usciamo allo scoperto.
E´ terminato il pellegrinare boschivo e la dura realtà ci regala gli ultimi chilometri sotto un sole estivo.
Bartalini junior ci offre l´ultimo dei ristori.
Il suo sorriso è un altro regalo per questa 43a Quattro Passi in Valdarno.
.
Col passetto veloce dei corridori stradaioli, cavalchiamo la Pista Ciclabile fino ad arrivare all´Orto di San Matteo dopo 19,870k e 2h13.34 di corsa. Media 6.43 m/km. (Terzo garmin nel giro di 3 anni)
Panepomodoro finale, fettinabiscottatanutella, acqua.
Saluto e ringrazio, me ne ritorno alla macchina.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata